Richiesta Prenotazione

Welcome to Bolzano

My Bolzano

Abbiamo chiesto a chi vive qui, di raccontarci cosa rende Bolzano così speciale: la parola agli abitanti di questa città.

Anna Quinz

Giornalista, blogger
Come ti chiami e cosa fai nella vita?

Anna Quinz, creative director dello studio di comunicazione e casa editrice franzLAB.

Perché e da quando vivi a Bolzano e cosa la rende così vivibile per te?

Sono nata qui, ho vissuto altrove e sono tornata per restare. Mi piace vivere qui perché è una città semplice e complessa insieme. Semplice perché in 7 minuti arrivo da casa allo studio, compresa la spesa al mercato; complessa perché piena di contrasti che stimolano l’immaginazione.

Quali luoghi a Bolzano ti ispirano?

Le diverse anime della città: il centro con la sua aria signorile, piazza Vittoria coi suoi grandi spazi ordinati e razionali, i “grattacieli” della città nuova e la zona quasi rurale di Gries: pochi metri e tutto cambia.

In quali luoghi di Bolzano o dintorni trovi la pace?

Tra le vigne a Gries, cercando il Catinaccio dietro ai filari. Sul Renon, a pochi minuti di funivia, tra eleganti case di villeggiatura e passeggiate a vista Dolomiti. E ovunque ci sia una montagna che al tramonto diventa rosa.

Bolzano

Buongiorno e Guten Tag, Hallo e Ciao, Hi e Buenos Días. Fondata nel Medioevo come città mercantile, Bolzano ha consolidato nei secoli la sua posizione di avamposto commerciale e ancora oggi è una città vivace e dinamica. Ma anche contemporanea e chic, complessa e audace, piccola e grande. Cultura e cucina sono variegate, i vicoli ordinati, le estati calde e gli inverni mai troppo freddi.

La città mitteleuropea incuriosisce, racconta, invita a perdersi tra le sue strade e a fare incursioni nei dintorni. Adagiata dolcemente in una conca, circondata da tre funivie che conducono verso colline e montagne, attraversata da tre fiumi, vicina a laghi e piscine a cielo aperto, è giustamente e orgogliosamente il capoluogo dell'Alto Adige, la provincia più settentrionale d'Italia.

Bolzano

Buongiorno e Guten Tag, Hallo e Ciao, Hi e Buenos Días. Fondata nel Medioevo come città mercantile, Bolzano ha consolidato nei secoli la sua posizione di avamposto commerciale e ancora oggi è una città vivace e dinamica. Ma anche contemporanea e chic, complessa e audace, piccola e grande. Cultura e cucina sono variegate, i vicoli ordinati, le estati calde e gli inverni mai troppo freddi.

La città mitteleuropea incuriosisce, racconta, invita a perdersi tra le sue strade e a fare incursioni nei dintorni. Adagiata dolcemente in una conca, circondata da tre funivie che conducono verso colline e montagne, attraversata da tre fiumi, vicina a laghi e piscine a cielo aperto, è giustamente e orgogliosamente il capoluogo dell'Alto Adige, la provincia più settentrionale d'Italia.

Mirijam Heiler

Artista
Come ti chiami e cosa fai nella vita?

Sono Mirijam Heiler, artista e mamma. Mi muovo tra l’atelier, il bosco e le rocce da scalare.

Perché e da quando vivi a Bolzano e cosa la rende così vivibile per te?

Da qualche anno vivo di nuovo a Bolzano. Il profumo delle montagne, i colori della luce, ma soprattutto il calore e la spontaneità della gente mi hanno riportato qui. La città è in evoluzione e come artista è emozionante osservare e riflettere su questo processo.

Quali luoghi a Bolzano ti ispirano?

Museion, RU.17 Creative Space, il mio luogo di lavoro e hub dal respiro metropolitano, la Galleria Alessandro Casciaro e il nuovo Spazio CUT, Rorhof, casa editrice e spazio generatore di nuove prospettive.

In quali luoghi di Bolzano o dintorni trovi la pace?

La cosa bella di Bolzano è che si può salire rapidamente in montagna e sfuggire dal caos cittadino. Da Santa Magdalena si arriva ripidamente a Renon. Da San Giorgio si sale a San Genesio e dalla passeggiata di Oswald a Maria Assunta. Guardare la città dall'alto mette in ordine i pensieri e apre a prospettive completamente nuove.

Nitzan Cohen

Presidente della Facoltà di Design e Arti
Come ti chiami e cosa fai nella vita?

Sono Nitzan Cohen, Presidente della Facoltà di Design e Arti dell’Università di Bolzano.

Sempre alla ricerca di domande che siano abbastanza interessanti per cercare una risposta... sono un designer, un ricercatore, un educatore e, soprattutto, un padre.

Perché e da quando vivi a Bolzano e cosa la rende così vivibile per te?

Il mio lavoro all'Università mi ha portato qui. Venendo da una grande città, è stato naturale stabilirmi direttamente a Bolzano, dove ciò che apprezzo di più è il mix: grande e piccolo, urbano e naturale, le diverse culture...

Quali luoghi a Bolzano ti ispirano?

Il momentaneo, il non pianificato, l'intermedio... i luoghi non luoghi... gli spazi che semplicemente accadono e che semplicemente ‘sono come sono’… quel che non può essere progettato così com’è, ma al quale aspiriamo sempre.

In quali luoghi di Bolzano o dintorni trovi la pace?

Lassù... dove posso fare escursioni.

Anna Carol

Cantatrice
Come ti chiami e cosa fai nella vita?

Sono Anna Carol e sono una cantatrice.

Perché e da quando vivi a Bolzano e cosa la rende così vivibile per te?

Sono nata e cresciuta a Bolzano e dopo 7 anni all’estero fra Germania, Inghilterra e Olanda, sono tornata nel 2019. Bolzano è una città che offre tutte le possibilità per vivere una vita sana e a contatto con la natura. Potersi muovere in bici o a piedi, ad esempio, è una cosa che apprezzo molto.

Quali luoghi a Bolzano ti ispirano?

In ogni periodo della mia vita ha bisogno di luoghi e ispirazioni diverse. La maggiore ispirazione la trovo a contatto con la natura o agli eventi culturali nei teatri, ai festival, ai concerti. Qualche locale dove incontro persone con le quali condivido interessi o come il bar Picchio o il Waag Cafè…

In quali luoghi di Bolzano o dintorni trovi la pace?

A volte ho bisogno di camminare alle passeggiate del Guncina o lungo il Talvera per sentirmi bene, altre volte mi piace passeggiare in zona industriale per trovare immaginari più urbani e farmi ispirare anche dai tratti più crudi della città.